cover-salamone-e1675702836334

“La mia verticalità” è il singolo che anticipa e dà il titolo all’album del cantautore/attore fiorentino Gianni Salamone, il brano che più ne riassume l’intera opera e forse, anche il più autobiografico. Il tutto arricchito da pianoforte, archi, chitarre e sax solista. “La mia verticalità” è inoltre uno dei due brani più pop di tutto il disco, progetto che è un vero Concept-Album di dodici tracce, il secondo da solista di Gianni Salamone in uscita nel 2023. Un’ora e un minuto di contaminazioni musicali e testi che rimandano ad atmosfere senza tempo al di là di mode e generi. 12 brani dove spesso le parole si fanno da parte per dare ampio spazio alla musica.

Gianni: -La mia verticalità parte da molto lontano, nasce da un’esigenza forte e più potente di qualsiasi costrizione. Un’esigenza creativa presente in tutti i brani dell’album. Il bisogno quasi fisico di raccontare e raccontarsi senza strizzare l’occhio a mode effimere e passeggere, senza voler ad ogni costo scrivere per scrivere. Così ho cominciato, accompagnato da chi insieme a me ha preso porte in faccia e felicità indescrivibili. C’è stato un periodo, lungo un mese o poco meno, durante il quale scrivevo una canzone al giorno. Fatta. Finita. Strofe, ponti e ritornelli. Musica e parole. Lo racconto anche in un brano dell’album, bisogna stare in connessione con questa forma di energia, questo fiume creativo nel quale tutti possono andare a pescare. E il primo che arriva, se ha fortuna, prende questa o quella melodia. Tutto qui. A tutti i musicisti ai quali ho chiesto di collaborare con me ho detto: “Queste sono le canzoni, facciamo qualcosa di bello, qualcosa che resti per sempre! Voi non siete dei semplici esecutori, ma parte integrante di qualcosa di grande che andremo a fare. Non credo di essere autoreferenziale, sono solo orgoglioso e col cuore gonfio di felicità per aver creato qualcosa che per me è unico, con la speranza di condividere questa gioia con più persone possibili-

L’album del noto artista toscano tocca sonorità diverse, contaminazioni musicali e alcuni brani con più di una melodia al loro interno. Un disco pop, rock, folk e cantautoriale, con insert elettronici e talvolta sintetizzatori. Melodie e testi il filo conduttore.

 

Videoclip: https://youtu.be/N7dEXlxCHiM

 

Biografia:

2020 In rotazione su Amazon Prime Video il film “Oltre la linea gialla” girato nel 2015. Gianni Salamone, attore protagonista e autore ed interprete della colonna sonora omonima uscita nel 2017 edita da Smilax Publishing. Il film viene proiettato nel 2018 al Parlamento Europeo dove ottiene una menzione speciale e selezionato nei festival di cinema indipendente di tutto il mondo, vincendone anche alcuni di molto importanti: “Miglior Commedia Internazionale” al Garden State Film Festival di Atlantic City e all’Eurasia International Monthly Film Festival a Mosca.

2019 Videoclip del singolo “L’Amore è uno Shock! (ai tempi di Shrek)” colonna sonora del film “L’Amore ai tempi di Shrek” selezionato ai “David di Donatello” Nella pellicola anche il brano Aliante

2018 Presente con tre brani nella compilation “Ballando Compilation Vol.3” edito da Smilax Publishing: Perdiendome, Lei e Voglio solo un moijto. In contemporanea esce il videoclip del singolo “Voglio Solo un Mojito”

2009 su invito del giornalista-biografo-conduttore radiofonico Massimo Cotto, partecipa con una sua opera, “Evoluzione e Rinascita” a: “In My Secret Life” (voci su tela dal mondo della musica) Mostra itinerante con la partecipazione di Artisti italiani e internazionali.

2008 Nasce Il Progetto “Cani Abbandonati” In collaborazione con il Gruppo Editoriale SPREA esce il singolo “Bastardo” Intervistato in anteprima nazionale da Massimo Cotto su Radio Capital nella trasmissione “I Capitalisti”, il brano entra in rotazione sui network nazionali e ospite nelle tappe di Pescara e Nettuno del mini tour di Radio Italia.

2003 il singolo “Dondola” Produzione artistica ed esecuzione, Marzio Benelli con la collaborazione dei Luciferme e in rotazione sui principali network nazionali.

2000 il suo primo singolo “La Felicità” Produzione Artistica Marzio Benelli, Prodotto da Giancarlo Meo per Universo e distribuito da Universal ed entra in classifica sui Principali network Nazionali.

Frontman de “L’Impresa Eccezionale LucioDallaTributeBand”

 

https://www.giannisalamone.com/

 

 

“Lisbona , Di Faccia” il singolo da ballare da tristi

Posted: 4th febbraio 2023 by allmusicnews in MUSICA

lisbona-live-1-e1675531795805

Nuovo singolo per il cantautore LISBONA, un brano prodotto e registrato presso il BrumesiaStudio (mastering Protocollo Zero Music Factory) e già disponibile nei principali store digitali (etichetta Radio Rossa/Latlantide-distribuzione Artist First).

“…ti ho scritto quattro messaggi ma ho preferito lasciarli sotto i commenti di un video dei gatti “.

-Le parole di “di Faccia” si sono catapultate su un foglio da sole, sicuramente di notte e probabilmente almeno tre anni fa. Forse già c’era la musica, sicuramente c’era quel basso sintetico. I tre minuti iniziano cercando di immortalare un momento che resta in bilico tra incomunicabilità e sconfitta. La malinconia di trovarsi da un lato a voler ancora combattere per tentar di rincollare un punto di rottura, dall’altro la consapevolezza di aver probabilmente perso lo slancio per molte buone intenzioni, un tempo meglio radicate. La sensazione che porta al “perdere la parola” e al “cadere per terra di faccia”, si genera poco dopo, nel pre-ritornello, immaginando una lei a “vele spiegate” verso nuovi orizzonti. Per la musica, la stesura è partita dal giro di basso, protagonista dei ritornelli, il resto del brano ha cercato di essere essenziale e “sottile”, per dar più importanza agli ingombranti 200Hz che compaiono, insieme alla cassa dritta, dopo i primi trenta secondi.

“Di faccia” è una canzone da ballare da tristi. Tristi e danzanti prima di rialzarsi dopo una facciata..-

 

Spotify: https://open.spotify.com/album/0WYVWbVuZYcRQj2XRoMfDu

 

Biografia

Lisbona, nasce e cresce in provincia di Torino.

Polistrumentista che nel tempo si rivela esperto nell’uso dell’elettronica, produttore e ingegnere di suoni ed effetti. Ha all’attivo diverse pubblicazioni alcune con Luca Vicini (Vicio) bassista dei Subsonica con cui collabora da tempo, è in finale al Premio Lunezia 2017 e nello stesso anno è selezionato per le audizioni di Sanremo Giovani 2018 davanti alla commissione presieduta da Claudio Baglioni.

A Luglio 2018 Lisbona è il vincitore assoluto del Premio Bindi con il brano “La serie da solo” pubblicato il 23 ottobre da A1. A Dicembre 2018 compone e firma le musiche di “Attraverso un Girone” film di Riccardo Bianco prodotto da GroundVistaPictures. Il Film ha vinto la candidatura finale al DIG awards. Lisbona pubblica, sempre con Artist First, sei brani inediti che propone in vari spettacoli live, alcuni anche in apertura di diversi artisti di rilevanza nazionale e internazionale.

IL 24 Novembre 2019, al Pala Alpitour di Torino, apre il “Revelation Tour” di Mika.

Nel Marzo del 2022, fonda insieme a Samuel Romano dei Subsonica, Golfo Meta Mistico. A maggio pubblica sette brani inediti firmati Samuel Romano-Lisbona in esclusiva per OpenSea.

Da giugno 2022 apre il tour di Morgan (Bluvertigo), che successivamente ha accompagnato anche al Premio Tenco sul palco dell’Ariston in veste di musicista poli-strumentista e a X-factor come musicista e produttore.

 

https://instagram.com/lisbona_disera?igshid=YmMyMTA2M2Y=

https://m.facebook.com/LucaLisbona/

cover-e1675529725258

Sono pazzo di te” è il nuovo singolo di Marco Sentieri, già disponibile nei principali digital store, una canzone che rappresenta una vera e propria dedica d’amore.

“La vera anima gemella, quella persona che ami a prescindere, con pregi e difetti.

Quella per cui faresti pazzie, quella che porteresti   su un’isola deserta. Perché? Perché sono pazzo di te!”

Dopo aver portato sul palco dell’Ariston al Festival di Sanremo con “Billy Blu” ed aver lanciato i singoli “Occhi come nuvole”, “AliMentali”, “Sto perdendo il sonno” e “Tu non c’eri”, il noto cantautore campano continua il proprio progetto discografico, tornando in radio con questa nuova canzone prodotta ancora una volta dalla SWIPe Records.

 

https://open.spotify.com/album/5J3Vqzbs3IU2HvNO5jaJjx

 

Biografia

Nato a Napoli e cresciuto a Casal di Principe. A 12 anni comincia le prime esperienze negli studi di registrazione. A 16 anni si trasferisce a Roma per approfondire e migliorare le sue conoscenze artistiche, mette su la prima band ed arriva nelle fasi finali di “Sanremo rock”. A 18 anni ritorna in Campania, riforma una nuova band e comincia a macinare serate e concerti in giro per l’Italia fino al 2016 dove gli si apre una parentesi estera che lo vede protagonista ad X-Factor Romania e vincente in due festival internazionali.

Nel 2019 con la sua Billy blu (brano che tratta la tematica del Bullismo) vince la sua gara a Sanremo giovani che gli dà accesso al festival di Sanremo 2020, classificandosi terzo nella sezione nuove proposte, riscontrando grande successo e proclamato vincitore morale dalla critica e dagli addetti ai lavori. Dopo il festival di Sanremo e dopo Billy blu Marco approda in Rai in più di un’occasione (Storie italiane Rai1, Rai Italia, Leggerissima Estate Rai 2).

 

Link social 

Link social

FB: https://bit.ly/2EUOrZr

Instagram: https://bit.ly/3OWN1gx

TikTok: https://bit.ly/3nnc3rc

YouTube: https://www.youtube.com/@MarcoSentieriOfficial

cosimo

“Tutto in fumo” è il nuovo singolo del cantante modenese Cosimo Rosato, in arte KOS, un brano dalle sonorità pop, già disponibile nei principali store digitali per l’etichetta discografica Shuffle s.r.l.

“Due cuori un solo film, respiri e battiti e mando tutto in fumo, parlo e sudo e non ti sento più. Chiamami lunedì che ho ancora tutto in fumo”, così l’artista canta nel ritornello di questa canzone scritta da Vittorio Valenti.

Kos: “La canzone parla di una relazione finita a causa di uno sbaglio commesso da un ragazzo che, dopo essersi pentito e reso conto dei suoi sentimenti, scrive una lettera alla sua compagna per chiederle scusa, cercando di salvare la relazione.”

https://www.youtube.com/watch?v=a8yfpCxI4ng

 

Biografia

Kos nasce a Modena l’11 maggio 2002.  La passione per la musica nasce già da bambino, ascoltando dai dischi dei genitori artisti come Led Zeppelin o Dire Straits. Ad 8 anni comincia a suonare la chitarra regalata a Natale dai genitori e dopo pochi anni comincia ad ascoltare band come Green day, My Chemical Romance e Panic! At The Disco, gruppi che lo influenzeranno nel suo percorso musicale. Kos per scrivere i suoi brani si affida alla notte, ritenuta da lui “portatrice di creatività”.