Commenti disabilitati su Deep il primo singolo della jazz singer Elisa Mini estratto da Beyond The Line

elisa-mini-deep-jpg-th-320-0

Deep il primo singolo estratto da Beyond The Line il disco inedito di Elisa Mini,  una jazz singer che desidera andare
oltre la linea, oltre il tempo e lo spazio per crearne di nuovi.

Beyond The Line , il primo lavoro discografico di Elisa Mini, nasce dalla sintesi delle esperienze musicali fatte nel jazz ma non solo, contiene i colori della musica brasiliana, dello Choro, del rock e della musica cantautorale anglo-americana. Unica cover del disco il brano “Sea Song”, un omaggio al polistrumentista progressive britannico Robert Wyatt.

E’ uscito il 5 Maggio “Beyond the Line”, l’album di debutto di Elisa Mini, giovane e talentuosa cantante toscana. L’album nasce dalla sintesi delle esperienze musicali fatte dall’artista nel jazz. Un sound contaminato dalla musica brasiliana, dal rock e dai cantautori americani, poeti moderni, che hanno ispirato Elisa negli anni.

“Con questo disco voglio comunicare la possibilità che noi abbiamo come persone  di poter scegliere e poter guardare avanti – rivela Elisa – con la possibilità di non fermarsi mai. Un po’ di ottimismo per cercare di risolvere tutti i nostri problemi”.

Diplomata in canto jazz e arrangiamento al conservatorio di Bologna, Elisa Mini, dopo un percorso di intensa attività “live” come solista e corista in diverse formazioni, ha suonato nei più importanti festival nazionali ed internazionali al fianco di artisti come Rosario Giuliani, Enrico Rava, Gianluigi Trovesi. Si è esibita sui principali palcoscenici in Europa, come il premio Tenco Rdv de l’Erdre di Nantes, e in Italia, Umbria Jazz, Iseo Jazz, Jazz Italiano per L’aquila, Torino Jazz Festival con l’Orchestra Nazionale dei Giovani Talenti.

Numerosi anche i lavori in studio di registrazione, tra i tanti i cori in “Amore e furto” di Francesco De Gregori. La cantante toscana presenta ora il suo primo disco da solista in cui è anche compositrice, arrangiatrice e autrice dei testi.

Unica cover dell’album il brano “Sea Song”, un omaggio al polistrumentista progressive britannico Robert Wyatt. “Beyond the Line”, distribuito da Egea, è disponibile dal 5 Maggio, anche sulle principali piattaforme digitali

Comments are closed.